studio di musicoterapia - i benefici della musicoterapia nei bambini

I benefici della musicoterapia per i bambini

Perché la musica ci fa così bene? Perché si tratta di una forma di comunicazione che non necessita di parole ed è immediata. La musica nasce con noi perché è  presente nelle nostre vite già nel ventre materno e quindi è legata alla vera essenza dell’ essere umano. In particolare con i bambini i suoi effetti benefici sono stati confermati da numerose ricerche medico-scentifiche.

La musica svolge un ruolo estremamente benefico sulle condizioni psicofisiche dei neonati  prematuri e in particolare l’ ascolto di suoni dolci e simili a quelli presenti nel grembo materno (voce dei genitori, vibrazioni,  suoni intrauterini, ninne nanne…) calmerebbe il battito cardiaco, regolarizzando la respirazione e favorendo sia un sonno tranquillo sia una corretta suzione.

Inoltre attraverso la comunicazione non verbale propria della musicoterapia il bambino autistico riesce a veicolare le proprie emozioni e a relazionarsi con gli altri .Per i bambini autistici ascoltare e soprattutto fare  musica, oltre a favorire uno stato di benessere e di calma, consiste in una forma di comunicazione imprescindibile:  il bambino che non è in grado di utilizzare la parola riesce ad esprimere  le proprie emozioni e a comunicarle attraverso suoni e ritmi riuscendo ad uscire dal proprio isolamento.

La musica è una forma di comunicazione immediata che anche nel contesto scolastico favorisce la concentrazione, la creatività e l’ integrazione.