Studio di musicoterapia - Bimbo piano

La musicoterapia: un aiuto prezioso per i bambini autistici

La  musica ha un ruolo fondamentale per lo sviluppo armonico dei bambini ed è particolarmente utile soprattutto per chi di loro presenta una patologia a livello neurologico, fisico e/o psichico, come l’ autismo. Diversi studi hanno infatti  dimostrato che i bambini  autistici mostrano una particolare attrazione verso la musica e che il suono e il ritmo possono effettivamente migliorare le loro capacità comunicative e il loro comportamento verso se stessi e gli altri.

La musica è un canale non verbale e quindi  preferenziale per il bambino autistico che,  mostrando in molti casi una marcata difficoltà di interazione linguistica, trova una modalità  compensativa di comunicazione attraverso gli strumenti e il canto.

Per i bambini che non verbalizzano dunque  spesso il suono è Il mezzo di comunicazione per eccellenza. Inoltre la musica stimola la reazione verbale e vocale e quindi il desiderio non solo di riprodurre con la propria voce la melodia (R. Pani, F. Assente, “Convivere con l’autismo. Contributi psicodinamici e strategie educative”, 2006) ma anche le parole scandite da un ritmo e modulate da una melodia.

La musica, per i bambini con autismo ad alto funzionamento-Asperger serve invece ad organizzare la comunicazione verbale che è già presente.  La comunicazione ideale con un bambino Asperger ad esempio è fatta di melodie e canzoni: se modulata dalla melodia e scandita ritmicamente la comunicazione acquista significato e il bambino è concentrato e attento al messaggio comunicativo che gli vogliamo trasmettere. Se invece si  conversa normalmente, il bambino perderà concentrazione e  interesse chiudendosi in sé stesso.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]