Musicoterapia individuale

In musicoterapia individuale proponiamo un percorso di incontri condotti da un musicoterapista, in accordo con il paziente, la famiglia e il clinico di riferimento. Il nostro modello di riferimento prevede l’instaurazione della relazione tra musicoterapista e paziente mediante l’applicazione attiva della tecnica musicoterapica e l’uso del canale non verbale e di quello corporeo sonoro e musicale.

La musica agisce sia sul piano fisico che su quello emozionale e comporta profonde risonanze affettive. Queste importanti influenze sono riscontrabili nell’ essere umano, fin dal periodo prenatale. La Musicoterapia è una disciplina che utilizza la musica come forma alternativa di comunicazione nella sfera del non-verbale, dove il concetto di musica deve intendersi anche nelle sue forme più semplici di “linguaggio” sonoro: istintivo, immediato ed accessibile a tutti.

La musicoterapia riscopre infatti il suono in tutte le sue forme e possibilità, utilizzando tanto i suoni naturali, il ritmo e i timbri nelle loro espressioni più arcaiche, quanto le espressioni più strutturate e culturali a livello melodico e armonico: tutto ciò attraverso varie tecniche che possono prevedere l’ uso di strumenti musicali di facile approccio, l’uso del movimento e della voce.

La Musicoterapia Individuale aiuta la comunicazione, la relazione, la motricità, favorisce l’ espressione di sé stessi e l’ auto-consapevolezza attraverso l’uso del suono e della musica e il suo riconosciuto potere di evocare emozioni, sensazioni e stati d’animo diversi. La musicoterapia può portare benefici nella sfera affettiva e motivazionale fino ad intervenire positivamente su conflitti, disturbi e situazioni di disagio, oltre ad una maggiore integrazione sui piani sia intra-personale che inter-personale, quindi al ritrovamento di un migliore equilibrio ed armonia a livello psico-fisico.

Le sedute di musicoterapia con funzione preventiva primaria, dedicate all’infanzia e all’adolescenza, si pongono l’obiettivo di migliorare la comprensione e l’espressione delle emozioni, dei comportamenti, ampliare la capacità e i mezzi espressivi, accrescere l’autostima, migliorare il grado di attenzione e di ascolto.

In ambito terapeutico-riabilitativo la proposta di intervento è rivolta a soggetti in età evolutiva che presentano disturbi del comportamento da deficit di attenzione ed iperattività, disturbi del comportamento oppositivo/provocatorio e della condotta, ritardo mentale e/o disturbi generalizzati dello sviluppo associati anche a deficit motori e/o sensoriali. L’obiettivo è di far acquisire al paziente nuove modalità di comunicazione con se stesso, con la propria famiglia e con il proprio contesto sociale.