Musicotearpia Perinatale

Musicoterapia Perinatale

Le numerose e positive testimonianze di esperienze di musicoterapia in gravidanza avvalorano l’utilità di affiancare attività sonoro-musicali ai tradizionali corsi di preparazione al parto.

Pur essendo la gestazione un accadimento fisiologico per la donna, il diventare madre è infatti un processo delicato e complesso che può essere facilitato e sostenuto da attività finalizzate ad accogliere e contenere le sue necessità emotive. E questo per riuscire ad imparare a sua volta ad accogliere, contenere e incoraggiare il proprio bambino.

La musicoterapia in un contesto accogliente e protetto utilizza la musica, il suono e il movimento per favorire l’ espressione e la comunicazione delle emozioni e degli affetti tra madre e feto. E proprio di suoni, ritmi, vibrazioni e movimenti, quali ad esempio il respiro, il battito cardiaco, i rumori intestinali, il liquido amniotico, la voce e il ritmo del passo, il feto fa esperienza attraverso il corpo della madre.


Secondo i risultati di numerosi studi al riguardo il vissuto sonoro-ritmico-motorio del feto nella fase pre-natale condizionerebbe la fase successiva (post-natale), attivando competenze e facilitando l’adattamento all’ambiente esterno. Oltre a percepire queste vibrazioni e movimenti a livello corporeo e in seguito acustico, il feto avverte le emozioni e gli stati d’ animo a lui trasmessi e risponde a sua volta a questi stimoli, dando vita ad un vero e proprio dialogo corporo-sonoro non-verbale. Mamma e bambino sono infatti in comunicazione profonda fin dal momento del concepimento.

Ogni madre dovrebbe avere l’ opportunità di riconoscere e coltivare questa prima ma così importante forma di comunicazione con il proprio figlio. Attraverso attività mirate che prevedono l’ utilizzo di uno strumentario studiato ad hoc, la voce e il movimento, la musicoterapia offre ai genitori l’ importante opportunità di entrare in relazione empatica con il bambino, ma anche di imparare ad esprimere le proprie emozioni in modo creativo, ottenendo uno stato di rilassamento e di auto-consapevolezza fondamentali per combattere l’ansia e la tensione comuni nel periodo delicato della gravidanza e prepararsi con maggiore sicurezza e tranquillità al nuovo ruolo genitoriale.