Suoni in scatola

L'attività suoni in scatola è adatta soprattutto ai bambini più piccoli purché naturalmente sempre affiancati da un genitore. Le finalità sono quelle di sviluppare la curiosità e l’immaginazione dei bambini, la coordinazione oculo-manuale e la motricità fine.

Scegli una scatola con i bordi alti e decorala (magari coinvolgendo i fratelli più grandi del tuo bimbo) con pompon colorati, fiocchi, brillantini, adesivi…rendila più colorata e affascinate possibile. Cerca ora dei materiali e degli oggetti che hai in casa che producano diversi tipi di suoni, più strani sono i suoni e meglio è!  Qualche suggerimento: carta da strappare e accartocciare, oppure bottigliette riempite con acqua e vari materiali come riso o fagioli, una grattugia da sfregare con un cucchiaio, sonagli creati con tappi di bottiglia, gusci di noci o conchiglie…sperimentate! Quando avete scelto  gli oggetti sonori che vi soddisfano metteteli nella scatola e proponetela al bambino in un momento della giornata tranquillo e senza interferenze visive o sonore (no tv e no cellulari che squillano di continuo).  Lasciate il bambino libero di esplorare liberamente gli oggetti nella scatola e scoprire le diverse sonorità, intervenendo solo se lui richiede il vostro aiuto; mantenete la comunicazione con lui attraverso lo sguardo e parole calme di incoraggiamento (bravo, che bel suono!) ed eventualmente imitate con la voce i suoni che il bambino man mano scopre.

Materiali: una scatola con i bordi alti (va bene una scatola da scarpe abbastanza grande), oggetti sonori di uso comune.